Giovedi 17 Maggio ore 17:30 tavola rotonda sul tema "Fine vita e testamento biologico"- info nelle news

Sabato 19 Maggio ore 15:30 S.Messa, Adorazione e s.Rosario col gruppo di preghiera P.Pio

Orari recita S.Rosario in Santuario nel mese di Maggio alla pagina NEWS

 "CENTRO RICREATIVO PARROCCHIALE SAN FILIPPO NERI": vedi programma nelle NEWS

5x1000 per il nuovo centro parrocchiale: C.F. 93103660234.

“SOLDATO, CARICAMI SUL CARRO!!!”

Di Alessandro Boretti

Presentazione 

Questo breve saggio di Alessandro Boretti è una loquace testimonianza dell'ultima guerra mondiale che ha visto le potenze belligeranti scontrarsi in una carneficina senza precedenti nella storia dell'uomo.

L'evento bellico è raccontato da alcuni suoi protagonisti in un libro di testimonianza e memoria semplici e drammatiche. In un recente lavoro, simile al presente si sono visti questi testimoni come reliquie viventi. È un termine ossequiante che inquadra questi personaggi sconosciuti ma che hanno fatto grande la storia della nostra nazione, e contribuito, non poco, alla costruzione di una nuova civiltà.

Il merito principale dell'autore è quello di aver raccolto dalla viva voce dei protagonisti storie di vita vissuta: ha saputo convincere le persone che in quegli anni hanno combattuto e sofferto, a raccontare episodi tragici che spesso si vogliono dimenticare.

Boretti ha intervistato alcuni dei nostri nonni, come li chiama, ovvero persone, quasi tutte residenti nella zona, che, nel ricordare quei tristi momenti, non sono riuscite, a trattenere le lacrime, segno di una ferita ancora aperta, a distanza di oltre mezzo secolo.

Pur obbedendo ai riferimenti storici ufficiali, il vero valore di queste confessioni sta nelle rivelazioni di fatti che sono rimasti in penombra durante tutte questo tempo. Fatti che non si conoscevano, perché nascosti nella memoria dei reduci, esperienze a volte terrificanti che superano la realtà.

Qui parlano i testimoni diretti di quei fatti, reduci di una grandiosa e tragica vicenda, che rispondono alle domande degli ignari nostri contemporanei che non sanno più distinguere tra realtà e finzione cinematografica e che si trastullano su comodi divani a saziarsi di guerre e di violenza davanti alla televisione o ad un film "che sembra vero".

I combattenti parlano con una semplicità che sorprende e che colpisce il lettore fino a fargli sospendere la lettura per riflettere e per illuminarsi.

Che la lettura di questo saggio possa essere monito per le giovani generazioni a non dimenticare che la pace di oggi è stata costruita con il sangue di milioni di morti; monito a non disprezzare gli anziani che portano in loro 1'esperienza di un amore per la vita che oggi viene spesso trattata come merce di scambio; monito per tutti noi ad amare la Patria, questo termine ormai così desueto,  sintesi di storia, tradizioni, cultura, vita e fede.

Diceva un saggio: "Un albero senza radici è destinato a morire". Anche noi vogliamo ripercorrere queste testimonianze per scoprire sempre di più le nostre radici e dire a questi uomini e donne che hanno vissuto la terribile esperienza della guerra un semplice grazie che nasce dal cuore, ma anche elevare con loro una fervida preghiera al Signore: "Mai più la guerra!".

Significativa anche la sensibilità dell'autore che ha voluto devolvere il ricavato della vendita di questo libro per la costruzione del nuovo Centro Parrocchiale nella parrocchia Madonna della Salute in Madonna di Dossobuono.

È quanto meno eloquente pensare che l'edificio dove si formeranno le nuove generazioni è stato costruito anche con la testimonianza di coloro che hanno servito la pace, quella vera, e quindi tutti i valori che questa porta in sè.

Questo libro è un documento storico che deve essere offerto a chi ha il diritto di conoscere non solo il valore di un immenso sacrificio, ma la profonda pietà che ha mosso questi uomini a sacrificarsi per tutti noi.

Padre Massimo Malfer

Parroco del Santuario Madonna della Salute

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

Privacy Policy