ORARIO S.MESSE IN SANTUARIO: dal lunedi al sabato compreso ore 19:00, domenica ore 7:00, 8:30, 10:30, 19:00 (VO)

Il S.Rosario in Santuario, è recitato tutti i giorni alle ore 18:40 (sabato e domenica compresi).

La Novena inizierà venerdì 15 e terminerà domenica 24 novembre 2019

5x1000 per il nuovo centro parrocchiale: C.F. 93103660234.


 

 

 


 


 


 




 


 

 

CASTALDO    

 

     
DE LA CIODA

 

 

 

LaStoria

 

Nel Medioevo, con nome generico di “Campagna”, veniva definita, nel Veronese, una vasta estensione di terreno pianeggiante a sud della città dove, l’allora appena sorta Municipalità aveva diritto di proprietà, giurisdizione e pascolo. La zona, sterile e sassosa, fu un vasto latifondo romano destinato alla pastorizia e perciò con diritto a pascoli nomadi.Col passare dei secoli la vasta “Campagna” prese il nome di “Bassa” e venne suddivisa in terreni di proprietà privata resi produttivi e fecondi, situati alle porte della città.L’attuale via Chioda, che la taglia per la sua lunghezza, doveva essere, in origine, un tratturo, un sentiero battuto dai viandanti e dai greggi.Infuriato per questo incessante transito sui propri terreni, si narra che un facoltoso latifondista recintò i suoi possedimenti sui quali passava la strada o sentiero, con siepi di spine, di ortiche, di fili di ferro.Vane le suppilche e le richieste di passaggio. Da qui il detto popolare che lo definì: “duro come un ciodo”.Oggi, durante il carnevale, il nostro Comitato ne difende il ricordo, burlandolo con la maschera denominata “CASTALDO DE LA CIODA”!!  

 

 

Oggi

Il Comitato benefico Castaldo de la Cioda è affiliato a N.O.I. Associazione “Madonna di Dossobuono” (per parteciparvi è necessario avere la tessera del circolo suddetto) e ne rispetta lo statuto e i principi. E’ aperto a tutti coloro che vogliono partecipare e vivere il carnevale in allegria e sano divertimento: adulti, bambini, ragazzi, giovani.Partecipa alla sfilata del Bacanal del Gnoco e a tutte le sfilate del periodo di Carnevale (dal 7 gennaio al Martedì grasso compreso, nessuna attività in quaresima).Organizza una sfilata nel paese con festa in maschera per i più piccoli in un sabato pomeriggio di carnevale.

 

 

 

 

Il vestito

Il vestito del castaldo de la cioda è costituito da:

  • “Tabar” nero;
  • camicia bianca senza colletto ricamata o con collo a foglioni;
  • gillet nero o marron;
  • Pantaloni “alla zuava” verdi di fustagno;
  • Calzettoni bianchi fino al ginocchio
  • Cappello a tesa nero
  • Foulard giallo con stemma della maschera
  • Commenda con medaglia del Castaldo de la Cioda

Tutti gli altri uomini che compongono la corte (compresi i bambini) sono vestiti allo stesso modo ma con camicia e tabar meno elegante e di altri colori (verde, grigio, marrone).Solo il castaldo porta lo SCETTRO, costituito da un grande chiodo grigio.Solo il Castaldo e la moglie portano al collo la commenda con medaglia del Castaldo.

Vestito della moglie del Castaldo de la Cioda:

  • Camicia bianca con colletto e polsini con pizzo;
  • Gonna nera lunga;
  • Scialle nero di lana
  • Commenda con medaglia del Castaldo de la Cioda
  • Foulard giallo con stemma della maschera al collo
  • Fuolard colorato in testa

 Tutte le altre donne che compongono la corte (comprese le bambine) sono vestite con gonna lunga (e foulard in testa) di colori e fantasie diversi (sempre sul verde, marrone, grigio, meglio se a fiori); hanno camicia bianca semplice senza pizzi; foulard giallo con stemma al collo e scialle di lana di colori diversi sulle spalle. A decoro della maschera è bene portare nelle sfilate tutto ciò che rappresenta la mezzadria e il lavoro nei campi: carretto con salami, pentole in rame, materassi di lana, damigiane, arnesi da lavoro (forche, rastrelli, falcetti, ecc).  

 

 

FOTO SFILATE


 

VENERDI' GNOCCOLAR - VERONA 2008

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per ulteriori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

Privacy Policy